Santhiatese vittima di un raggiro

I militari della Stazione Carabinieri di Santhià hanno denunciato in stato di libertà M.M., 32enne di Taranto con precedenti penali per reati contro il patrimonio, perché responsabile di truffa. Sviluppando le indicazioni fornite in sede di querela sporta il 31 maggio da un 21enne residente in Santhià, i militari operanti accertavano che il tarantino, il 25 maggio scorso, tramite il sito internet “Subito.it”, aveva ottenuto dalla vittima l’accredito di 280 euro sulla propria carta Postepay per l’acquisto di un iPhone 6S, senza provvedere alla spedizione dello smartphone e rendendosi irreperibile.