Clienti prostitute rischiano 500 euro di multa. Ordinanza del Comune di Carisio

Clienti prostitute rischiano 500 euro di multa

E’ già in vigore da giovedì 18 gennaio a Carisio un’ordinanza dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pietro Pasquino che cerca di arginare il fenomeno della prostituzione che in quella zona è endemica ed ha assunto un livello allarmante. Si tratta dunque di un’azione a tutela della sicurezza. In certe zone del paese, tipo a San Damiano ma non solo, ci sono problemi di sicurezza stradale oltre che di moralità ed ora avviene anche che oltre alla spazzatura negli “angoli” strategici si trovano anche escrementi umani…

Tolleranza zero e controlli

Si legge nell’ordinanza: «Il fenomeno della prostituzione ed i gravissimi effetti di allarme e turbativa per la sicurezza pubblica si sono manifestati con una specifica particolare intensità  lungo la Sp n 3 Santhià-Gattinara, la Sp n 55 e la Sp3-San Damiano nonché nelle aree adiacenti alle suddette strade  ed in prossimità delle aree di intersezione con le vie intersecatesi con le strade sopra elencate  nonostante le azioni di contrasto poste in essere dalla Polizia Locale e dalle forze di Polizia dello Stato».
L’ordinanza durerà fino al 31 dicembre 2018 e poi verranno valutati gli effetti e l’efficacia di questa iniziativa. Inoltre in collaborazione con i Carabinieri di Santhià e di Casanova Elvo ci saranno assidui controlli.  Come da altre parti nella zona chi verrà trovato con una prostituta rischia fino a 500 euro di multa.