Il vento ha sparpagliato ovunque le scorie della ditta Sacal nei cunuli non coperti. Il Comune chiede l’intervento di Arpa e depositerà ennesimo esposto alla Procura della Repubblica di Vercelli.

Il vento forte di oggi sta creando seri rischi per la salute nell’area di Carisio. Pare che gli agricoltori che stavano lavorando nei campi vicino all’impianto della Sacal abbiano dovuto letteralmente fuggire. La polvere finissima penetra ovunque e veicola diossina.

Ad annunciarlo e è il primo cittadino del paese Pietro Pasquino. “Il fortissimo vento – spiega il sindaco – ha portato letteralmente via le scorie non coperte presenti nei cortili di Sacal portandole data la forte intensità in tutte le direzioni. Vista la brutta situazione ho deciso di fare denuncia all’Arpa”. E aggiunge. “E’ da anni e anni che diciamo che quei cumuli devono essere coperti o allontanati, ma l’azienda non ci sente, ora attendiamo i rilievi di Arpa per capire quanto grave sia la situazione”.