Caccia pericolosa: proiettili per fagiani nella gamba di un sessantenne.

Caccia pericolosa: medicato al pronto soccorso

Grosso spavento domenica pomeriggio nei boschi intorno a Lozzolo, sul confine tra le province di Vercelli e Biella. Un uomo è stato colpito da alcuni pallini da caccia vaganti e ha dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di Borgosesia per farsi medicare un polpaccio e un gluteo, colpiti dai pallini sparati da un cacciatore.

Ferito a polpaccio e glutei

L’incidente non ha avuto conseguenze tragiche solo perché chi ha sparato stava usando proiettili per fagiani. Ma il nuovo incidente di caccia che si è verificato nei boschi del vercellese rimanda al caso di Ghemme, dove un uomo che cercava castagne è rimasto ucciso. La vicenda al momento non ha ancora un responsabile: il personale del Pronto Soccorso ha fatto la segnalazione alle forze dell’ordine. Il ferito è un uomo sulla sessantina, dolorante ma soprattutto turbato per l’accaduto, è stato medicato e dimesso.