Si è chiarita la vicenda avvenuta il giorno dell’Epifania a San Giuliano con il danneggiamento del battistero della chiesa ad opera di una donna, episodio già riportato sull’edizione cartacea di lunedì 8 gennaio. A ricostruire ufficialmente nei dettagli sono i Carabinieri di Vercelli che in breve tempo hanno individuato le responsabilità e denunciato la donna per il fatto.

È stata immediatamente identificata e denunciata dai Carabinieri della Radiomobile la donna che alle 15:00 circa del 6 gennaio ha danneggiato una porzione del decoro del battistero della chiesa di San Giuliano, ubicata in questa via Foa. I militari, intervenuti pochi minuti dopo l’episodio, hanno raggiunto la 34enne, di origine cubana e residente in questo capoluogo, allontanatasi di alcune decine di metri dalla chiesa, riconoscendola dalla descrizione loro fornita da un testimone, che l’aveva vista uscire dall’edificio di culto poco prima di accorgersi del danneggiamento.

battistero san giuliano
Dettaglio del pezzo danneggiato

I primi immediati accertamenti esperiti hanno consentito di ricostruire l’episodio, che trae origine da una furiosa lite verbale intercorsa tra la donna ed il suo compagno, dapprima svoltasi a casa tra i due e proseguita con una telefonata particolarmente accesa. La donna, durante la lite telefonica, sarebbe entrata nella chiesa per ripararsi dalla pioggia, sempre proseguendo nella lite telefonica e, colta da un momento di particolare ira, avrebbe ripetutamente colpito con rabbia e si sarebbe aggrappata ad un cordolo in cemento posto a decorazione del battistero, che si è staccato cadendo a terra e colpendo nella caduta la schiena della stessa donna, che riportava peraltro lievissimi graffi.

Leggi anche:  Incidente mortale: tragica conferma è un sangermanese

La 34enne, pertanto, veniva deferita in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento.

battistero san giuliano
L’auto dei carabinieri intervenuta subito dopo la segnalazione