I militari della Stazione Carabinieri di Vercelli hanno denunciato D.P., 48enne, gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio, perché ritenuto responsabile di truffa ed insolvenza fraudolenta.
Sviluppando le indicazioni fornite in sede di querela da un 43enne titolare di una concessionaria di auto di Vercelli, i Carabinieri della Stazione hanno accertato che il 48enne, dopo aver noleggiato una vettura per un breve periodo, aveva pagato il dovuto con un assegno. Tuttavia, a conclusione delle operazioni bancarie previste per il pagamento,
l’Istituto di Credito aveva informato il concessionario che l’assegno non poteva essere incassato e non risultava riconducibile ad alcun conto corrente esistente.
Le successive verifiche effettuate sul titolo di pagamento hanno fatto infine emergere che l’assegno era assolutamente falso. Pertanto, il 48enne è stato deferito in stato di libertà per i reati di Truffa ed insolvenza fraudolenta.