Arrestato marocchino per violenza e resistenza. Il fatto avvenuto il 5 gennaio durante un controllo dei carabinieri.

Arrestato marocchino per violenza e resistenza

Lo scorso 5 gennaio, a Vercelli, i militari della Radiomobile hanno arrestato M.E. 28enne, cittadino marocchino residente in città, con pregiudizi penali per reati in materia di stupefacenti e per violazioni alla normativa sull’immigrazione, perché responsabile di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato ed ubriachezza.
I carabinieri, transitando intorno alle ore 02:30 di notte in via Caduti del Lavoro, notavano tre persone che stavano discutendo animatamente, procedevano al controllo ed identificazione.
Nel corso dell’attività, è stato accertato che il 28enne, in stato di evidente ubriachezza, era stato poco prima allontanato da un locale pubblico, proprio perché aveva importunato alcuni avventori. Durante il controllo dei documenti, il giovane dava in escandescenze ed aggrediva dapprima verbalmente i militari, successivamente sferrando un calcio allo sportello dell’auto e scagliandosi contro i Carabinieri, cercando di colpirli, ma venendo, pur con fatica, immobilizzato e condotto in caserma.
L’uomo, pertanto, è stato arrestato e ristretto presso la camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Vercelli, ove è stato trattenuto sino alla mattina successiva per lo svolgimento del rito direttissimo, a conclusione del quale veniva scarcerato e sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G.