Vererani Sport. Riconoscimenti da 500 euro l’uno agli allievi di scuole medie e superiori. Premiati Chiara Martinotti e Alessandro Pezzolla.

Vererani Sport festa con Filippo Grassia

La sezione Marino Frova di Vercelli dei Veterani dello Sport ha premiato i giovani studenti figli degli associati. L’intento del sodalizio presieduto da Luigi Leone, è quello di stimolare i giovani ad impegnarsi sia nello studio che nello sport. Sono pertanto stati istituiti per il quarto anno, i premi “Con l’UNVS Studenti Sportivi… Studenti Vincenti”. Si tratta di undici borse di studio di 500 euro assegnati a ragazzi delle scuole medie e superiori.

I parametri dei premi

Come detto le borse di studio sono riservate ai figli di soci iscritti ad una qualsiasi delle sezioni UNVS italiane. Gli atleti-studenti sono stati valutati meriti scolastici, media voti e condotta disciplinare ed i risultati raggiunti nella disciplina sportiva praticata. Sia in ambito studentesco che federale (titoli conquistati a livello locale, provinciale, regionale, nazionale  ed oltre) nel corso dell’anno scolastico 2016-2017.

Leggi anche:  Alpini sangermanesi maestri della trippa

I vercellesi insigniti

Due studenti-atleti vercellesi, entrambi della Rollerblot di Caresanablot, sono risultati vincitori di una borsa di studio: la pluripremiata Chiara Martinotti e Alessandro Pezzolla. Quest’ultimo è stato premiato con la borsa di studio intitolata ad Attilio Bravi, olimpionico, presidente del Coni di Cuneo e insegnante di educazione fisica. La premiazione è avvenuta venerdì 24 novembre a Milano alla presenza delle massime autorità dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport e del giornalista Filippo Grassia.