Sindacalista licenziato sul caso interviene il consigliere regionale Marco Grimaldi, capogruppo di “Sinistra Ecologia Libertà”.

Sindacalista licenziato Grimaldi chiede il reintegro

Il consigliere regionale Marco Grimaldi si è attivato per Alex Villarboito, che era responsabile dei lavoratori per la sicurezza nell’azienda metallurgica Sacal Alluminio di Carisio. «Il sindacalista nelle scorse settimane prima ha raccontato ai giornali alcuni particolari su un gravissimo infortunio avvenuto poche settimane fa nella fonderia – ricorda Grimaldi – quindi ha indetto uno sciopero, per chiedere all’azienda di intervenire e sanare le criticità legate alla sicurezza sul luogo di lavoro. In sostanza Alex stava svolgendo il suo compito, ma l’azienda l’ha licenziato».

Licenziamenti

«In questo Paese – dichiara Grimaldi – sono ancora vere due cose. La prima: con nuove o vecchie formule, i licenziamenti disciplinari continuano a colpire chi protesta e chi chiede condizioni dignitose nei luoghi di lavoro; la seconda: si muore ancora di lavoro e molte aziende, invece di garantire sicurezza, puniscono chi lo denuncia».

Leggi anche:  Disservizi Inps sportello digitale per le segnalazioni

In Regione e in Parlamento

«Il 2017 si è chiuso con 1350 morti bianche e le 151 del 2018 sono già un record:  non si può parlare di fatalità, è chiaro che in troppi luoghi di lavoro norme di sicurezza e tutele non vengono garantite. Abbiamo appena depositato un Question Time in Consiglio Regionale e un’interrogazione urgente in Parlamento – conclude Grimaldi – perché le istituzioni chiedano univocamente l’immediato ritiro del licenziamento».