Rischio crollo fra gli edifici in lista anche una struttura del Vercellese.

Rischio crollo i dati dell’Ispra

C’è anche un edificio del Vercellese tra le dieci strutture a rischio crollo in Italia. E’ uno dei dati estrapolati dal rapporto annuale dell’Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e per la Ricerca Ambientale, pubblicato alcune settimane fa.

Una lista, quella della “top ten”, che include un cinema multisala costruito tra una collina che regolarmente frana e un fiume a rischio esondazione, oppure un tribunale viene edificato tra due corsi d’acqua, in barba a tutte le normative in materia di sicurezza.

Un edificio del Vercellese

Si tratta dell’impianto Eurex, quello della Sogin, a Saluggia.

Una storia iniziata nel 1970, quando, a pochi metri dal letto della Dora Baltea, in un’area alluvionale valutata «a rischio medio», venne costruito il deposito «temporaneo» per materiale radioattivo solido a non elevata radioattività, nell’ambito dell’impianto Eurex.

Il deposito si trova in un’area che costeggia la Dora e appena a monte dei pozzi da cui viene prelevata l’acqua potabile che alimenta il più esteso acquedotto del Piemonte, l’Acquedotto del Monferrato, che serve oltre 100 Comuni in tre province (Alessandria, Torino e Vercelli).

Leggi anche:  Colatura alici e latte: nuovi lotti ritirati dagli scaffali

Un nuovo deposito

Entro il 2019 Sogin è stata incaricata di costruire in una località da definire un nuovo deposito ma, alla data attuale, nessuna notizia in merito è arrivata.