Regole anti truffa di Asm. Dopo i recenti furti da parte di finti addetti dell’azienda.

Regole anti truffa di Asm

Dopo i recenti fatti di persone che si sono introdotte in abitazioni fingendosi tecnici Asm l’azienda ha diffuso una nota per ricordare agli utenti come si fa a riconoscere una visita “vera” da personale correttamente identificato, con un tentativo di truffa.

Tre dritte e un consiglio

1) gli operatori ASM addetti alla raccolta stradale dei rifiuti indossano vestiario riportante il logo aziendale e dispongono di un tesserino di riconoscimento con dati personali e fotografia.
2) Il personale tecnico di ASM, adibito alle verifiche puntuali delle singole utenze e al controllo di conformità dei rifiuti conferiti, è dotato anch’esso di un tesserino di riconoscimento e svolge le attività esclusivamente nei cortili o nelle parti comuni, accedendovi autonomamente senza citofonare alle singole utenze.
3) L’accesso interno alle abitazioni da parte del personale ASM è consentito solo a seguito di appuntamento telefonico ed esclusivamente per lo svolgimento di servizi a titolo oneroso (ad esempio sgomberi) per il completamento dei quali è necessaria la compilazione di un modulo da parte dell’utente.
Qualora persone, pur identificandosi come dipendenti ASM, dovessero adottare comportamenti differenti da quelli sopra descritti, si invitano i cittadini a diffidare degli stessi e a prendere contatto con le forze dell’ordine.