Metodo Montessori sabato la presentazione del progetto “EduCa”.

Metodo Montessori una casa a Vercelli

Una casa gentile, dove sperimentare i materiali Montessori, vivere esperienze significative, dove incontrare altre famiglie e condividere, accompagnati da esperti in campo educativo, gli aspetti evolutivi e critici dell’infanzia. E’ questo il cuore del progetto educativo EduCa, ideato dalla cooperativa sociale Obiettivo Onlus, che verrà presentato ufficialmente e nei dettagli nella sede di via Garrone 23 sabato dalle ore 9:30. L’iniziativa, nata quattro anni fa, si ripropone oggi con un ricco programma, più ampliato ed evoluto, grazie all’introduzione di nuovi servizi pedagogici, ludici e ricreativi per genitori e bambini, dai 3 ai 10 anni, al fine di mostrare un percorso educativo e di crescita per le famiglie, da apprendere e fare proprio.

Un progetto nato dalla condivisione

«L’unicità e la ricchezza del progetto sta nella sua origine, nel quadro pedagogico di riferimento e orientamento delle buone prassi operative e nel suo obiettivo concreto», spiega il presidente della Cooperativa, Gianluca Mascarino. «EduCa nasce dall’incontro e dalla condivisione di esperienze di professionisti che si occupano di educazione, scuola e sostegno al sistema famiglia. Anni di esperienze di osservazione dei bambini, con le preziose lenti del pensiero pedagogico Montessori e di autorevoli esponenti dell’attivismo pedagogico, hanno trovato riferimenti comuni per proporre servizi diversi con l’unico obiettivo di promuovere la piena centralità del bambino, conoscendolo e riconoscendolo per quello che è realmente. Pensieri e contributi che hanno trovato riscontri attuali anche e soprattutto nei più recenti studi di neuroscienze».

Leggi anche:  Giallo befana “Voci senza fondamento”

La situazione attuale

«Accanto alle conoscenze teoriche, si articola però anche la riflessione sulla realtà in cui viviamo – prosegue Mascarino – E’ pensiero comune infatti ritenere oggi l’infanzia come una tappa di vita privilegiata e agiata della vita. Ad una lettura più attenta tuttavia, si può notare come i nostri figli vivano dinamiche psico-socio educative e relazionali molto complesse: hanno tutto, ma soffrono di solitudine, affrontano disarmati le più significative e naturali metamorfosi del loro cammino di crescita. Per questo nasce EduCa. Per offrire la possibilità a genitori e bambini di conoscersi e riconoscersi in un tempo dedicato e in ambiente che accoglie, che nutre anima e corpo attraverso uno studio meticoloso di arredo e materiali».