Licenziamento Anffas: a casa un rappresentante sindacale. Protesta davanti alla Muni Prestinari.

Licenziamento Anffas Fisascat proclama l’agitazione

Stato di agitazione venerdì 8 novembre all’Anffas di Vercelli. Lo proclama la Fisascat Cisl Piemonte Orientale. Il motivo lo spiega il segretario generale Luca Trinchitella: “Anffas ha licenziato il nostro rappresentante sindacale. Il fatto è estremamente grave perché arriva dopo un lungo periodo di confronto con l’Anffas di Vercelli per tentare di risolvere problemi che si sono trascinati negli anni e che hanno trovato parziale soluzione con la sottoscrizione di un accordo sindacale lo scorso 28 marzo”.

Cisl chiede la revoca del provvedimento

Fisascat Cisl, quindi, chiede all’associazione di “Cascina Lavino” di revocare il licenziamento. “A nostro giudizio è ritorsivo – conclude Trinchitella – invitiamo l’associazione a recedere e a rimanere sul sentiero del dialogo e del sano confronto sindacale”.