Le autorità tedesche hanno richiesto alla casa produttrice di eliminare i Pokémon presenti negli aeroporti per evitare incidenti.

Aeroporto interdetto ai Pokémon. Succede in Germania, dove le autorità hanno richiesto alla Niantic, la casa produttrice del celeberrimo videogioco per smartphone “Pokémon go”, di rimuovere i mostriciattoli dalle aree degli scali. Alcuni giocatori troppo immersi nella realtà virtuale del gioco hanno infatti creato dei problemi: qualcuno non ha rispettato controlli di sicurezza, altri hanno addirittura aperto porte di emergenza. Non sono mancati problemi minori, come giocatori che hanno intralciato il passaggio degli altri viaggiatori nei corridoi per fermarsi ad acchiappare un Pokémon. Un episodio piuttosto preoccupante ha avuto invece luogo a Osnabrück: qui, un giocatore 22enne ubriaco ha pensato bene di mettersi a caccia sui binari della ferrovia. Ha dovuto intervenire la Polizia per sottrarlo al pericolo, con tanto di blocco del traffico ferroviario. Giocare sì, dunque, ma sempre con la testa.