Giornata di giochi in centro città sabato 12 con “Insieme è più facile”.

Giornata di giochi per bambini e famiglie

Sabato 12, a Vercelli, a partire dalle 11.30, si terrà la seconda edizione di “Insieme è più facile”. La giornata è dedicata ai bambini e alle loro famiglie e vuole promuovere l’importanza della condivisione e dell’inclusione. L’evento è stato ideato dalla Cooperativa Ale.Mar e organizzato con il patrocinio del Comune di Vercelli. Essenziale inoltre il supporto delle associazioni ANGSA Novara-Vercelli, Enrico Micheli, ANFASS, Liberi di Scegliere, Arteinscacco, CRA, Cooperativa 181“Biscottificio il Mattarello”, “Gli Amici di Ieio”, “Maschere per sempre”, Perdincibacco, Skenè, Canadà Calcio, SM2 Volley e Rugby Sant’Andrea.

Il programma

Alle 11.30 ci sarà il ritrovo con i bambini e le famiglie che hanno inviato la propria adesione al parco Kennedy in Corso Alcide de Gasperi per un picnic. Gli assistenti di Ale.Mar Cooperativa Sociale e le associazioni territoriali partner del progetto animeranno il dopo pranzo con giochi della tradizione. Intorno alle 15, partirà una caccia al tesoro nelle vie della città. Alle 16 l’evento si apre alla cittadinanza in piazza Palazzo Vecchio (Piazza dei Pesci) e piazza Cavour dove si potranno trovare stand, giochi per bambini e informazioni utili fornite dalle associazioni coinvolte. «Sarà un pomeriggio all’insegna della condivisione tra i bimbi speciali e i loro coetanei – annunciano dal Comune – scoprendo insieme che il gioco unisce e rende liberi di scegliere». Gli stand saranno suddivisi in giochi ludici e ricreativi in piazza dei Pesci e sportivi in piazza Cavour. I partecipanti potranno provare tutte le attività degli stand, al termine delle quali riceveranno una tessera che potrà essere personalizzata ed utilizzata per creare una grande pavimentazione in piazza dei Pesci.

Leggi anche:  Canone affitto concordato disponibile anche a Vercelli

La seconda edizione

Questa seconda edizione è stata fortemente voluta dal Comune di Vercelli e dall’Assessore Andrea Raineri. «E’ molto importante organizzare eventi pubblici che coinvolgano le famiglie e i cittadini – osserva – e far incontrare bimbi e genitori nel segno del gioco, della cultura, della socialità, dell’identità, conducendo in parallelo alcune azioni che sottolineano l’importanza di saper usare la città per viverla».