Donatori organi il riconoscimento di Trino.

Donatori organi il libro

La cerimonia di inaugurazione della nuova piazza «Donatori Trinesi di Organi»ha avuto luogo ieri mattina. La sezione trinese dell’Aido, presieduta da Mario Buffa, è stata insignita di un riconoscimento per il grande lavoro di che sta svolgendo da diversi decenni. Ieri mattina, presso la Biblioteca Civica “F. Brunod” di Trino, è stato presentato il libretto “Uno, Due, Trino” edito, con la collaborazione dell’AIDO, dall’Associazione “Amici della Biblioteca di Trino” e con il contributo dei familiari ed amici di Antonio Meo. Al tavolo dei relatori, Pierfranco Irico, Mario Balocco e Piero Peretti. Presenti il sindaco Alessandro Portinaro e il presidente della sezione Pluri-provinciale dell’Aido, Marcello Casalino.

L’inaugurazione della piazza

Dopo la presentazione, è stata inaugurata la piazzetta adiacente: “Donatori Trinesi di Organi”. «Il riconoscimento – ha commentato il presidente Buffa – è motivo di orgoglio. Ringrazio tutti i volontari e onore ai trinesi che hanno donato gli organi. Sono 14».

Leggi anche:  Portinaro vs Pane, Cultura, associazioni, Ipab 2

I donatori

Il primo donatore di organi trinese, a cui è stato intitolato il gruppo comunale Aido, è Francesco Rolando, deceduto all’età di 19 anni nel 1998 a seguito di un incidente. Hanno inoltre donato Massimo Dellavalle (cornee); Andrea Gardano (cornee); Giuseppina Tavano (cornee); Aveni Cirino Giuseppe (organi); Domenico Migliardi (organi); Adelmo Mazzucco (cornee); Pier Giorgio Ferraris (organi); Cristian Spataro (cornee); Donato Rotondo (organi); Umberto Gaggion (cornee); Silvana Borla (cornee); Antonio Meo (cornee); Luigino Barioglio (organi).