Disabili beffati da automobilisti cafoni. La denuncia a Trino: “Sono in molti a fregarsene”.

Disabili beffati da automobilisti cafoni

Il “Gruppo senza Sede” di Trino lamenta che nel parcheggio antistante la scuola materna, ci sono delle persone che spesso occupano con la propria auto, l’unico spazio riservato ai disabili.

La brutta abitudine, purtroppo si sta ripetendo da diverso tempo e coinvolge più di una persona. «Purtroppo davanti al parcheggio della scuola Materna – commenta Nicola Bruno, da sempre impegnato con l’associazione Gruppo Senza Sede, a difesa dei più deboli e soprattutto degli anziani non autosufficienti – ci sono ancora dei furbetti che pur di risparmiare dei metri da fare a piedi, continuano ad occupare la zona di sosta riservata ai disabili, facendo finta di non accorgersi (o magari ignorando) che il loro modo di posteggiare l’automobile reca un problema importante alle persone disabili. Senza contare poi l’arroganza, nonché la prepotenza di alcuni che, vogliono pure avere ragione».

Leggi anche:  Esenzioni ticket: non intasate il Cup scadono nel 2019

“Si faccia gli affari suoi”

Bruno infatti, a volte a provato a far notare la cosa. «Certo, ci ho provato. E infatti qualcuno ha smesso di farlo, ma altri hanno subito preso il loro posto. Dicono: “Perché ?  Cosa vuole lei? … poi per dieci minuti, cosa vuole che sia”. Ebbene, saranno solo 10 minuti, ma questi individui dovrebbero provare a comprarsi per 10 minuti la disabilità di una persona e, poi ne potremo parlare. Quando vedo cose del genere, io non riesco a tacere, devo esprimere il mio disappunto. Il problema è che cose del genere non dovrebbero nemmeno accadere. Resta il fatto che, se a volte ci fosse qualche addetto alla sicurezza stradale, probabilmente sarebbe un bel deterrente».

Riccardo Coletto