Cittadinanza onoraria per una penna nera.

Cittadinanza onoraria per Gianni Marino

Sabato scorso San Germano è stata invasa pacificamente dagli alpini. Infatti sia la sezione locale «P. Cussotto» che molti gruppi da Vercelli e da diverse altre località vercellese non hanno voluto mancare alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Gianni Marino, penna nera egli stesso e molto attivo, e alla successiva intitolazione della via che passa sul ponte nuovo del Naviglio d’Ivrea al beato don Secondo Pollo che, come noto, morì in un’azione degli Alpini in Montenegro durante la seconda guerra mondiale, mentre dava conforto ai commilitoni morenti.

Le cerimonie tripudio di penne nere

La prima cerimonia si è tenuta in municipio alle ore 11,15, l’intitolazione della nuova via circa un’ora dopo. Numerosa la partecipazione e diversi i momenti di festa con tanto di torta dedicata al Beato. Commosso e riconoscente Gianni Marino per l’onore ricevuto dal sindaco del paese Michela Rosetta, che ha fortemente voluto questa cittadinanza onoraria.

Leggi anche:  Gelo polare in arrivo dal Baltico

A seguire