Carnevale Vercelli Regnano Bicciolano e Bela Majin dopo la cerimonia della consegna delle chiavi della città.

Carnevale Vercelli Regnano Bicciolano e Bela Majin

Ieri, venerdì 12 gennaio si sono aperte le manifestazioni carnevalesche. Alle 17:45, nella sala consiliare del municipio di Vercelli Bicciolano e Bela Majin hanno ricevuto le chiavi della città da parte del sindaco Maura Forte. Luca Vannelli e Chiara Coccorullo sondo diventati così i simbolici signori della città.

Un momento di grande gioia che segna l’inizio della grande avventura del Carnevale e allo stesso tempo di grande responsabilità. Particolarmente entusiasmante è stato poi il discorso tenuto dal “Biciulan”: «Lo spirito del nostro Carnevale viene dal cuore.

Passione e tradizione sono i pilastri sui cui si fonda la grande famiglia del Carnevale. In questi giorni saremo onorati di portare un saluto, una parola ed un sorriso laddove ce n’è più bisogno». Il Carvè d’Varsej è un carnevale benefico e popolare che si fonda su circa 200 visite tra scuole, asili, ospedali, case di riposo e di cura. Numerose sono le serate in maschera organizzate dai singoli Rioni e comitati.

Leggi anche:  Spazzatura per terra cestino rifiuti semi vuoto

Dal canto suo la Bèla Majin, ha detto: «Ringrazio tutti per la calorosa accoglienza che mi avete riservato. Gioia, divertimento e spensieratezza saranno le emozioni che porteremo nelle numerose visite benefiche e per le strade della città. Colori e musica faranno da cornice alle sfilate, dove i grandi potranno ritornare bambini e concedersi un pizzico di follia che ogni tanto non guasta». “Viva il Carnevale e viva Vercelli”, questo il motto gridato all’unisono da tutti i partecipanti, con particolare entusiasmo da parte del Presidente del Comitato carnevalesco Giulio Pretti e dall’assessore alle Politiche Giovanili Andrea Raineri, ex Joebi di Capusìn. Poi il corteo per corso Libertà e fino in piazza Cavour per la mega foto di gruppo.

LEGGI ANCHE QUI