Carnevale Tronzano festa “in bianco”.

Carnevale Tronzano la fagiolata

Iniziato in modo decisamente anomalo il 45° Carnevale tronzanese. Purtroppo a causa dell’ondata di maltempo che sta colpendo tutta Italia in questi giorni i festeggiamenti non sono stati come dovevano essere. Iniziando dalla fagiolata, cuore della manifestazione, che è stata rinviata all’ultima data possibile, sabato 3 marzo.

Il pranzo

Gettonatissimo il pranzo di Carnevale allestito nei locali dell’ex Albergo del Sole, che ha visto circa centottanta partecipanti che hanno potuto gustare gli ottimi fagioli preparati secondo la ricetta tradizionale dallo staff della Pro Loco.

Il commento

«Le serate danzanti sono state un successo oltre alle aspettative e anche la sfilata notturna, che è stata assistita dal tempo, ha visto un buon afflusso di pubblico – dice Renato Martinelli – Abbiamo avuto alcune difficoltà per l’organizzazione della sicurezza per le nuove regole antiterrorismo, siamo un piccolo comune e le persone a disposizione non sono molte, ma ce l’abbiamo fatta».

Leggi anche:  Anagrafe Vercelli chiusa per lavori

I temerari però hanno affrontato con coraggio e un pizzico di incoscienza la sfilata di domenica pomeriggio che ha comunque visto la partecipazione dei cittadini. Dopo il veloce giro dei gruppi mascherati e dei carri allegorici si sono ritrovati tutti all’ex Albergo del Sole per il tradizionale ballo dei bambini dove ad attenderli c’era una buona merenda preparata dai componenti della Pro Loco.

In allegria hanno aspettato il rogo del Babaciu che ha segnato la fine di questo Carnevale.