Asilo Vercelli intorno alla diretta TV di lunedì 27 novembre 2017.

Asilo Vercelli diretta TV

Una delegazione di genitori, quasi tutte mamme del gruppo spontaneo che aveva già manifestato in mattinata, è arrivata davanti alla sede del Comprensivo Lanino (corso Tanaro) alle 16. La telecamera della troupe di “Pomeriggio Cinque”, la trasmissione su Canale 5 condotta da Barbara D’Urso era già posizionata.

Per una buona mezz’ora abbiamo conversato con alcune di queste mamme, capendo di più su di loro.

Molte di esse hanno infatti un bambino alla scuola dell’Infanzia Korczak o lo hanno avuto, in alcuni casi i loro bimbi erano nelle classi delle maestre arrestate.

Le loro richieste sono intanto che vengano inserite per legge le telecamere negli asili. Posizione che Barbara D’Urso ha poi ricordato essere una sua battaglia da anni.

Le responsabilità del sistema

Ma c’è di più, la domanda che si fanno i genitori è che livello di responsabilità ha la dirigenza scolastica e il sistema scuola in genere.

Sì perché sono sempre di più i genitori che affermano di aver segnalato i comportamenti di quelle insegnanti anni prima, se non decenni… anche in altri asili. Oppure giovani o adulti che avevano subito a loro volta. Ci sarebbero state dunque più denunce negli anni, ma non è mai stato preso alcun provvedimento.

Al microfono dell’ottima inviata di Canale 5 Laura Magli una mamma, del resto, ha detto chiaramente che ha ritirato il figlio a marzo dopo aver chiesto ragione a una delle maestre di percosse al bimbo.

Alcuni genitori che avevano avuto i figli alla Korczak in passato non sono state ricevute dalla dirigente scolastica. Ferdinanda Chiarello ha voluto incontrare solo i genitori di alunni attualmente iscritti.

Una vicenda sempre più intricata

Dai racconti che abbiamo raccolto emerge poi che alcuni piccoli ex allievi hanno reagito alle notizie recenti riaprendo vecchie ferite e raccontando di maltrattamenti subiti.

Leggi anche:  Cercasi Soraya disperatamente

Si parla anche di bambini che a loro tempo avevano sviluppato comportamenti aggressivi o nervosi, o che avevano ripreso a farsi la pipì addosso. Sintomi che ora molte mamme collegano all’atmosfera che si era creata nella scuola.

Queste affermazioni in molti casi sono anche state verbalizzate alla polizia.

Finalmente, dopo un servizio su un altro pazzesco caso italiano, è partita l’intervista. Prima di parlare i genitori hanno dovuto rivedere e soprattutto ascoltare il video shock.

Un papà che voleva dire la sua non c’è riuscito sopraffatto dall’emozione. Il resto è nel frammento di video che riportiamo.

Non è escluso che le telecamere di Canale Cinque tornino a Vercelli nei prossimi giorni.

Stanno emergendo dunque tanti casi passati, o collegati o anche di piccoli che non sono stati maltrattati, ma hanno visto i loro amici subire e sono rimasti scossi comunque.

Saranno gli inquirenti a dipanare questa matassa che si fa sempre più ingarbugliata.

 

Il Video

Gli altri post della giornata

MANIFESTAZIONE DELLE MAMME

BREVE RESOCONTO DELLA DIRETTA

ALTRO SUL CASO MAESTRE