Gelo siberiano: Il Piemonte nella morsa. Allerta gialla per neve in diverse aree, chiuso il tunnel di Tenda verso la Francia e pericolo elevato di valanghe.

Gelo siberiano

L’ondata di gelo ampiamente prevista dai meteorologi è infine arrivata. Secondo Arpa Piemonte, le precipitazioni a carattere nevoso anche a bassa quota potranno determinare, in particolare nel Cuneese, accumuli in pianura e collina di 10-20 cm di neve fresca, con conseguenti possibili disagi alla circolazione.

Il Centro Funzionale dell’Agenzia ambientale ha emesso un’allerta gialla per neve.

In città qualche fiocco in mattinata, poi ha smesso.

Andrà peggio nel weekend

Ulteriori precipitazioni sono attese nei prossimi due giorni per l’arrivo di “un’azione di una depressione dalla Siberia verso l’Europa centrale, destinata a causare un marcato calo termico all’inizio della prossima settimana“.

I territori più colpiti

In provincia di Cuneo Anas ha comunicato la chiusura notturna al transito del tunnel di Tenda causa neve sul versante francese. La galleria resterà chiusa dalle 21 alle 6 fino a lunedì 26 febbraio. Critica anche la viabilità lungo l’altro valico internazionale tra Cuneo e la Francia al Colle della Maddalena dove si è verificata una frana.